Cumino

€ 0,00
Barattolo da 50g
Barattolo da 100g

La pianta
Il Cuminum cyminum appartiene alla famiglia delle Apiaceae. È un´erbacea annuale che non supera i trenta centimetri d´altezza, le cui foglie assomigliano molto a quelle del finocchio, sono alterne, glabre, formate da segmenti lunghi e stretti, quasi capillari. I fiori piccoli e di colore bianco o rosa, a seconda delle varietà, appaiono nella tarda primavera e sono seguiti da frutti bruni, di forma allungata, con la superficie pelosa. I semi del cumino sono simili a quelli del finocchio e dell´anice, ma sono più piccoli e di colore scuro. Da non confondere con il Carvi che presenta frutti simili ma con un aroma completamente differente.

Caratteristiche
La parola "cumino" deriva dall´arabo Kammon. La spezia è originaria della Siria, dove il cumino cresce in terreni caldi e aridi. I semi di cumino sono stati rinvenuti in alcuni antichi siti archeologici siriani. la parola "cumino" fu acquisita nell´Europa Occidentale attraverso la via spagnola. I semi (frutti) del cumino contengono un olio essenziale ricco di terpeni, quali carvone e limonene che li conferiscono un aroma intenso, caldo e leggermente piccante, molto più forte di quello del carvi. Ha uno spiccato sentore erbaceo con un nota agrumata, riconducibile alla buccia del limone.

In cucina
Il cumino è molto utilizzato nella cucina indiana e marocchina, nei piatti a base di carne e si sposa molto bene con i cereali e le verdure cotte. In India viene impiegato in moltissime miscele di spezie, come il Garam masala o il Tandoori masala. In qualche regione indiana è usanza comune tostare i semi in padella fino a farli diventare bruni e poi macinarli con un mortaio prima dell´uso.