Anice Stellato

€ 0,00
Barattolo da 50g
Barattolo da 100g

La pianta
L’anice stellato viene raccolto da un albero simile all’alloro originario dell’Asia orientale.
I fiori gialli che produce generano i frutti dalla tipica forma a stella che ha dato anche il nome alla spezia: per ognuna delle otto punte è contenuto un seme ambrato e lucido che contiene dal 3 al 5% di olio essenziale.

Caratteristiche
Questa spezia, una delle più antiche presenti, è riconosciuta anche in erboristeria per le sue proprietà digestive e antispastiche e per la capacità di facilitare l’eliminazione dei gas intestinali e purificare l’alito. Già i Greci, gli Egizi e i Romani lo utilizzavano per dare gusto alle vivande e per preparare piccoli biscotti digestivi.

In cucina
L’anice ha un gusto intenso e tendente al dolce, ricorda molto quello dei semi di finocchio e della liquirizia. In cucina possono essere utilizzati sia i semi macinati sia la stella intera. Viene impiegato per dare un gusto caratteristico a carni di pollo, maiale e coniglio, come tramandato nelle antiche ricette di Greci e Romani, per dare aroma alle verdure, come nella cucina del Nord Europa, o, in modo largamente diffuso, come ingrediente fondamentale di dolci, biscotti, panpepati e liquori.
Particolarmente usato nella cucina cinese, l’anice stellato fa parte della miscela delle “Cinque Spezie”, una ricetta antica che risponde alla teoria dei 5 elementi, in questo caso i 5 sapori base: acido, amaro, dolce, salato e umami, ovvero saporito.