Bengala

€ 0,00
Barattolo da 50g
Barattolo da 100g

La pianta
Il Pepe lungo del Bengala appartiene alla stessa famiglia del pepe nero, le Piperaceae. Cresce dall’area a sud dell’Himalaya fino all’India meridionale, dove trova un territorio particolarmente fertile nella regione del Bengala, una zona divisa tra lo stato del Bangladesh e l’India. Dal suo nome in sanscrito, pippali, deriva il nome del pepe.

Caratteristiche
Il frutto del Pepe lungo del Bengala non è una bacca, come nel caso del pepe nero, bensì un “grappolo” formato da molti piccoli frutti, ognuno della dimensione di un seme di papavero. Ha un aspetto rugoso, un colore grigio-marrone ed è lungo 2-3 centimetri. Questi frutti vengono raccolti quando non sono ancora maturi e poi essiccati al sole. Hanno un gusto intenso, simile al pepe nero, ma più avvolgente e caratterizzato da note di legno resinoso.

In cucina
Il Pepe lungo è adatto a tutti i piatti: si utilizza grattugiato, pestato o intero e si abbina a pesce, verdure, sia cotte che crude, riso, zuppe, minestre e sughi. Negli stufati di carne è preferibile introdurlo intero, come insaporitore, direttamente nella pentola. È presente nella cultura culinaria indiana e indonesiana, in particolare nella preparazione delle molte varietà di curry esistenti. Spesso viene scelto anche per la sua funzione decorativa.